La perdita di un parente è sempre un evento molto sentito per i familiari che solitamente si riuniscono in questo momento di dolore per commemorare la vita del defunto.

Può tuttavia capitare che a seguito della scomparsa del De Cuius, tra eredi o legatari  sorgano controversie avente oggetto la distribuzione del patrimonio del defunto.

Lo Studio Legale Randazzo con sede principale a Siracusa, si avvale di una sezione specializzata in diritto successorio, successioni ed eredità del De Cuius e fornisce consulenza personalizzata  durante la fase antecedente l'accettazione dell'eredità e difesa giudiziaria in tutti e tre i gradi di giudizio.

La difesa giudiziaria include impugnazione di testamento falso, azioni di collazione e riduzione, azioni di riduzione.

Lo Studio si occupa anche di ricercare soluzioni stragiudiziali quali accordi transattivi e conciliazioni tra eredi o aventi causa.

Cosa succede se il Defunto ha fatto testamento

Gli effetti della morte del De Cuius producono, sugli eredi, conseguenze diverse a seconda se il defunto ha o meno, redatto testamento durante la sua vita.

Se il defunto ha redatto uno o più testamenti validi, farà fede l'ultimo testamento cronologicamente disposto dal de cuius,  e, senza ledere i diritti degli eredi necessari, ovvero quei familiari che necessariamente dovranno ottenere una parte dei beni del defunto, sarà possibile riscontrare la presenza di legati, ovvero definite parti della massa ereditaria che il defunto ha inteso destinare specificamente a singoli eredi o terzi.

Bisogna evidenziare come, secondo la Legge italiana, in presenza di più eredi ed esempio figli, non si può legalmente destinare l'intero patrimonio ad uno solo di essi.

Nei casi in cui sia stato comunque disposto ciò, agli eredi lesi spetteranno azioni di riduzione per lesione di legittima così da poter ottenere quanto legalmente spettatogli.

Se sono presenti dubbi sulla validità o meno di disposizioni testamentarie non esitare a contattarci per fissare un appuntamento al numero 09314120001 con uno dei nostri avvocati specialisti del settore!

Cosa succede se il Defunto non ha fatto testamento

Se il De Cuius non ha mai predisposto testamento durante la vita o. se per vari motivi il testamento redatto è stato dichiarato nullo o falso dal tribunale, la spartizione della massa ereditaria nei confronti degli eredi, seguirà le regole della successione legittima o senza testamento.

La successione senza testamento, seguendo le disposizioni dettate dal Codice Civile, in base al numero di eredi beneficiari dividerà la massa ereditaria in parti uguali da distribuire agli eredi legittimi.

Al fine di evitare di ereditare passività, o debiti, del defunto maggiori delle somme attive, è consigliabile non accettere immediatamente l'eredità e, nei casi dove non sia chiaro la situazione debitoria, di procedere all'accettazione con beneficio di Inventario.